Ecco cosa succede quando due fotografi con il pallino per l’astrofotografia e un autore di musica elettronica si incontrano. Nasce Beyond! Alesandro La Cava, in arte Alex Van Hool, il 16 dicembre ha lanciato i suo album di esordio con la distribuzione Garden Blaze Music Records ed Edizioni Musicali rappresentate da Paolo Cacciato

I suoi pezzi rompono con i luoghi comuni sulla musica elettronica, considerata dal grande pubblico come un genere da discoteca, ballabile e ritmico, Alex ne fa un flusso di sensazioni che dialogano con arte, poesia e danza. 

Con le note racconta di un viaggio “al di là” (beyond) oltre i limiti ed oltre se stessi. Un pensiero di cui si farà ambasciatore in un tour internazionale e multi disciplinare. Alex è già stato ospitato all’esposizione promossa dalla Fondazione Luciana Matalon “Universo reale, universo immaginato” per la sua forte connotazione narrativa. La sua performance sonora, ha contaminato altre discipline, amplificata da coreografie e dalla proiezione delle immagini che formano il corpus grafico del suo progetto, da noi creato.

Abbiamo puntato sulle suggestioni che evoca Beyond, lasciandoci ispirare totalmente. Il cammino interiore di Alex è immaginato come un’esplorazione dell’ignoto. Il protagonista si muove in uno spazio naturale in cui si immergerà fino a raggiungerne il confine estremo. Così il cielo stellato diventa un obiettivo da raggiungere per ritrovare le risposte e se stessi, un luogo infinito che diventa meta. 

I ritratti in studio esplorano la psicologia dell’autore, gli scatti ambientati indicano il suo cammino, un itinerario che tocca la sabbia con i piedi nudi e respira la nebbia dei boschi, fino a quando la volta celeste si rischiara e rispecchia sulla quiete di un lago. Da qui la storia assume una connotazione onirica in cui gli astri si uniscono alle idee, in una dimensione sospesa tra galassie e nebulose. Il risultato è il perfetto storytelling di un’avventura filosofica reso attraverso la fusione di musica e fotografia. 

“Ho capito che la mia musica poteva aiutarmi, come produttore e interprete, a focalizzare il mio sguardo oltre la concezione di prodotto “dance”, per varcare il limite del’ordinario e procedere verso la strada delle sperimentazioni d’autore di cui io e il mio editore abbiamo colto i rischi ma anche visualizzato basi concrete di sviluppo. Inutile dire che Beyond da il via a un percorso che vogliamo affrontare con appassionata continuità “ 

Alex Van Hool

Ascolta Beyond su Spotify e lasciati guidare in un’altra dimensione.